Opere

Vai alle gallerie con le opere di Luigi Marrocchi:
Copie d’autore.
Paesaggi.
Accumoli
Marine.
Astratti. 

(…) Più pacatamente sensibile alla luce è l’interpretazione pittorica della natura attuata da Marrocchi, che, inizialmente autodidatta, ha approfondito varie tecniche e discipline artistiche alla Scuola del Vedere – Libera Accademia di Belle Arti di Trieste sotto la guida attenta di Juan Arias Gonano, poliedrico artista argentino-goriziano, e di altri maestri.

La gioia del colore pervade tutte le opere di Marrocchi, originario di Accumuli, piccolo paese dell’Appennino, che, per timidezza, espone a Trieste solo da tre anni. Ma l’entusiasmo della sperimentazione ha condotto un po’ alla volta l’artista a transitare da una scelta figurativa tradizionale verso un’interpretazione del paesaggio modulata di recente secondo un armonico diapason di luci e ombre, in cui viene via via accentuato il dato luministico e cromatico, in una sorta di approccio alla sintesi presumibilmente orientato verso un percorso che offrirà sicuramente nuovi e diversi esiti.

(…) Una sorta di ricerca interiore di serenità e di una pace soffusa condeterminano ora le luminose e serene stesure cromatiche di Marrocchi, proteso verso l’essenzialità e la luce.

Marianna Accerboni
Architetto e critica d’arte
Novembre 2010

Annunci