Collettiva “Pittura: dall’idea all’opera”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fino al prosimo 1 giugno rimarrà aperta con ingresso libero presso gli spazi espositivi della Bottega dell’Immagine Trieste una nuova mostra proposta dalla Scuola del Vedere, Libera Accademia di Belle Arti  di Trieste e curata dalla sua direttrice Donatella Surian e dall’artista Antonio Sofianopulo.

Il titolo della rassegna, Pittura: dall’idea all’opera,  riprende la denominazione del corso-laboratorio  diretto dallo stesso Sofianopulo ed attivato annualmente dalla Scuola del Vedere.

Con questa rassegna s’intende offrire l’opportunità di uno sguardo su una selezione di opere che costituiscono il percorso artistico – diversificato e personalizzato – compiuto dai vari partecipanti.  Un percorso che si potrà comprendere al meglio grazie anche ai bozzetti preparatori ai quali viene riservata una piccola parte dell’allestimento.  Le tele esposte, dai soggetti e dalle tematiche molto diverse tra di loro, danno complessivamente un valido esempio di tecniche e composizioni pittoriche raggiungibili a seguito di studi e ricerche applicati con rigore, ma anche con originale creatività.

La guida del maestro Sofianopulo si intuisce tra le righe, o meglio tra le sfumature, merito della sua naturale capacità di esercitarla con discrezione e professionalità.

Protagonisti della rassegna sono: Anna Maria Assanti, Elisabetta Comisso, Sergio Cecovini, Kos (Giorgio Coslovich), Cristiana Callegari Gei, Cristina Gioachin, Gianna Lampe, Dario Peracca.

Introduzione e commento a cura di Donatella Surian, direttrice della Scuola del Vedere -Libera Accademia di Belle Arti, e dell’artista Antonio Sofianopulo (che proprio in questi stessi giorni espone a Muggia, ndr).

Vai alla Ricerca veloce di altri eventi.