News

Siamo anche su Facebook! Eccovi il link:
https://www.facebook.com/pages/Bottega-dellimmagine-Trieste/1444057805848531

Shhhhhhhh! Gigi sta dipingendo alla grande in questi mesi! Io ne approfitto per segnalarVi una bella iniziativa: On 3 wheels – Su tre ruote, andate a vedere con i Vostri occhi e… con il Vostro grande cuore!

Venerdì 18 marzo alle ore 18 presso la Sala Esposizioni del Credito Cooperativo del Carso in Via del Ricreatorio 2 a Opicina si inaugura la mstra personale “Arte e Vita” dell’iconista di orgini bulgare Petrova Yuliya Petrova, laureata e docente d’arte presso la nostra associazione, dove ha già esposto le proprie icone con vivo apprezzamento di critica e pubblico. Tipici del suo stile avvincente il rigore della scrittura e la vivacità cromatica che esaltano il messaggio delle sue sacre rappresentazioni. La mostra sarà presentata da Luigi Pitacco, seguirà una breve cerimonia di benedizione delle opere. Fino al 25 marzo con orario continuato dalle 9:30 alle 18, chiuso Sabato e Domenica.

Sabato 12 Marzo 2016
Sabato 12 marzo alle ore 18 inauguriamo L’incantesimo oltre la realtà di Susanna De Vito e Patrizia Mikol. Fino al 26 marzo.

Auguri a tutti!
E’ stato un anno intenso, e speriamo che alla  nostre copiosa profusione d’energie corrispondano sempre gradimento ed approvazione da parte Vostra. Buone Feste e Felice Anno Nuovo!

Dicembre 2015
Dicembre assai ricco: mentre in occasione di Telethon alcuni quadri di Luigi Marrocchi sono esposti presso l’agenzia BNL di Piazza Garibaldi a Trieste, sabato 12 si inaugura “Grafica, primo amore” di Gabry Benci, alla Bottega fino al 5 gennaio 2016, mentre lunedì 14 e sabato 18 dicembre Luigi Marrocchi cura la “Porte aperte allo Studio di Raffaella Busdon”.

19 novembre 2015
Giovedì 19 novembre alle ore 19, Caroll Rosso Cicogna ci accompagnerà
in una appassionata ed interessante visita guidata alla sua prima mostra personale “Spirali di vita – I colori dello spirito – Icone e miniature” (link alla pagina), visibile alla Bottega dell’immagine Trieste fino a sabato 21 novembre.
L’artista sarà in galleria anche nei pomeriggi di martedì, giovedì e venerdì.
L’orario d’apertura è 10-12.30; 17-20; chiusa pomeriggi  di domenica, lunedì e mercoledì.

17 Ottobre 2015
Sabato 17 ottobre alle ore 18 alla Bottega dell’immagine Trieste in via Santa Giustina 11/b si inaugura la mostra  “Omaggio a Giuseppe Saracino” , un vero evento.
Vi aspettiamo numerosi e… passaparola!

Ottobre 2015
Iniziano i corsi della bottega dell’immagine Trieste, ecco il Link per documentarVi.

Ottobre 2015
Vi segnaliamo un’interessante mostra presso le Sedi di Roma e Trieste della Banca Nazionale del lavoro, che mette in mostra le proprie collezioni in occasione del 100° dalla Prima Guerra Mondiale.

20 giugno 2015
Sabato 20 giugno alle ore 18 alla Bottega dell’immagine Trieste in via Santa Giustina 11/b si inaugura la mostra collettiva “Percorsi creativi” degli artisti triestini
Patrizia Bigarella, Raffaella Busdon, Franco Rosso e Tullio Sila.
Vi aspettiamo numerosi e… passaparola!

29 maggio 2015
Fino all’ 8 giugno la mostra conclusiva delle sessioni di pittura curate dall’artista Gabry Benci. Esposti bozzette ed opere ispirate alle “Passeggiate Triestine” e creati da Savina Capuano, Adriana De Bortoli, Patrizia Fabbro, Ada Hrovatin ed Editta Tagliarini.

Dicembre 2014 – Telethon
Anche quest’anno Luigi Marrocchi e la Bottega dell’immagine Trieste sono stati chiamati a curare la mostra di pittura legata a Telethon presso il salone d’ingresso della Banca Nazionale del Lavoro di Trieste in Piazza Ponterosso. E’ un incarico che ci onora e ci sfida ogni volta, lo facciamo sempre molto volentieri.

AVVISO
La Bottega dell’immagine Trieste informa di non aver mai autorizzato nessuno, chiesto a nessuno, o concordato con nessuno alcuna attività volta a contattare altri artisti e a proporre loro delle attività a nome o per conto dell’Associazione stessa.
Le attività dell’Associazione vengono ad  oggi svolte esclusivamente dai soci Luigi Marrocchi e Alfonso Taccione, che rimangono a disposizione per qualsiasi chiarimento.

6 dicembre 2014
San Nicolò de Bari, la festa de’ scolari. E della Bottega: sì, facciamo festa anche noi, ed inauguriamo la bella mostra di Luigi Marrocchi e Patrizia Mikol “Neve e nebbia”, tutte opere inedite e successive alla mostra dell’anno scorso, che già tanto successo aveva riscosso. Questa volta Luigi ci racconta la sua neve, quella sua, genetica dell’appennino e maturata sulle dolomiti, Patrizia ci descrive la propria nebbia, quella di cui sembra sentire quasi il bisogno. Presentazione a cura del critico Franco Rosso, che così commenta fra l’altro: ” Insieme, Marrocchi e Mikol, declinano una pittura che non illustra, ma dà immagine alle emozioni, dove il paesaggio, le montagne e gli alberi non solo esistono, ma vivono, pulsano, respirano (…).
Ci vediamo alla bottega dell’immagine a Trieste, in Via Santa Giustina 11/d
alle 18 di sabato 6 dicembre 2014, non mancate e…passaparola!

dal 28 giugno al 12 luglio 2014
Sabato, 28 giugno 2014, alle ore 18 alla Bottega dell’immagine Trieste, si inaugura la mostra “Attraverso il tempo” dell’artista triestino Alessandro Calligaris. La mostra, curata da Luigi Marrocchi e presentata da Walter Chiereghin, direttore di Trieste Artecultura, sarà visitabile fino al 12 luglio dalle 10 alle 12.30 e dalle 17 alle 20, chiuso domenica pomeriggio. Vi stupirà, da non perdere!

fino al 7 giugno 2014
Amici del colore“, la mostra collettiva di Savina Capuano, Adriana De Bortoli, Editta Tagliarini, Patrizia Fabbro e Roberto Stalio, che ci mostrano il frutto della loro passione e del loro divertimento invernale: con Gabry Benci ogni mercoledì sera alla Bottega dell’immagine Trieste si son ritrovati a dipingere, confrontarsi e farsi consigliare, i lavori esposti ci parlano di amicizia, spensieratezza e solidarietà. Un bel gruppo davvero!

fino a giovedì 24 aprile 
Sabato, 12 aprile 2014, alle ore 18 alla Bottega dell’immagine Trieste, si inaugura la mostra “Uno sguardo sull’infinito” di Gabriella Pitacco Prestelli, iconista triestina, che così introduce le proprie opere: “Dal IV secolo fino a Giotto, l’icona è stata l’arte cristiana comune a tutti i popoli. Perciò lo studio e la riscoperta dell’icona non è semplicemente una apertura alla cultura dell’Oriente cristiano, ma un riandare alle origini della nostra tradizione artistica. Nell’icona tutto è cornice che inquadra il volto, e il volto trova il suo punto focale nell’occhio, che è ingrandito perchè possa accogliere ed emanare più luce. (…)”. Fino al 24 aprile, Pasqua e Pasquetta chiuso.

fino al 12 aprile 2014
Vi segnaliamo una mostra che ci è molto piaciuta.
Si trova incastonata nel piccolo ma suggestivo spazio espositivo di Piazzetta dell Valle 3/a: SIGNATURES di Nicolò Mazzuia. Olii su tela, frutto di una  evoluzione pittorica che porta Mazzuia a usare l’olio, e non più l’acrilico, per sperimentare un’efficace “fusione di font ed espressionismo”. Mazzuia è artista intelligente, testimone ed interprete efficace del malessere sociale che attraversa la propria generazione, attraverso una pittura positiva, forte di libertà consapevole e di cultura voluta e cercata. Bra-vo!

1 febbraio 2014
Paesaggi a confronto nella mostra curata e presentata dal critico Franco Rosso“Visioni interiori” con opere dei pittori paesaggisti Patrizia Mikol e Luigi Marrocchi, che si inaugurerà sabato 1 febbraio alle ore 18 alla Bottega dell’immagine. Vi aspettiamo, passaparola!

11 gennaio 2014
Le Icone bulgare di Yuliya Petrova, luci e colori di una spiritualità intensissima in una mostra curata dal nostro Luigi Marrocchi e presentata dall’ottima Donatella Tretjak che si va ad inaugurare sabato 11 gennaio alle ore 18: da non perdere.

Dicembre-Gennaio 2014
“Extra large painting” è il titolo dell’originale mostra di quadri astratti  di grande formato di autori noti e meno noti della pittura triestina e regionale, esposti all’interno di una nota concessionaria d’auto in via Flavia 27 a Trieste. La mostra, curata dall’artista triestino Sergio Gerzel, sarà visitabile in orario di apertura della concessionaria stessa.

4 ottobre 2013

Tenetevi liberi venerdì 4 ottobre prossimo, che a Trieste si inaugura una gran bella mostra: la location della vernice è la MIB School of Management, nell’ambito del proprio progetto MIBART; la mostra, presentata alle 17.30 da Franco Rosso e Giovanni Vianelli, si intitola La Buona Novella e l’artista è Patrizia Bigarella, che espone il frutto complessivo del proprio studio sui Vangeli Apocrifi e del lungo lavoro di reinterpretazione, declinato di volta in volta con olii, incisioni e sculture. L’artista sarà disponibile per una visita guidata il 7 ed il 9 ottobre, e successivamente ogni lunedì  e martedì, sempre dalle 16.30 alle 19 fino al 12 novembre 2013.  Lunedì 11 novembre alle 16.30 visita guidata a cura di Sergio Brossi.
Vi aspettiamo venerdì 4 ottobre alle 17.30 alla MIB School of Management di Largo Caduti di Nassiriya 1 a Trieste (bus 11, 25 e 26 – Ferdinandeo).

5 ottobre 2013
Quest’anno la Scuola del Vedere festeggia i 25 anni di attività ininterrotta articolata in corsi, laboratori per adulti e bambini, seminari di storia dell’arte, stage con artisti nazionali ed internazionali. Sabato 5 ottobre 2013 dalle ore 10 alle ore 20 OPEN DAY alla Scuola del Vedere, che sarà aperta al pubblico per informazioni, incontri, osservazioni, richieste, proposte e… brindisi! Saranno presenti alcuni tra gli artisti-docenti della Scuola del Vedere: Antonio Sofianopulo, Adriano Gon, Raffaella Busdon, Luca Vergerio, Juan Arias Gonano, Cristina Ceraico, Roberto Tigelli, Ana Cevallos, Roberto Duse, Katia Gori.
Alle 17.30 Raffaella Busdon terrà una conversazione sul tema “L’arte del Vedere: saper osservare per cogliere il significato intrinseco delle cose secondo il pensiero di Luigi Pareyson”. Luca Vergerio eseguirà un ritratto ai visitatori interessati, quale buon ricordo della giornata e della Scuola del Vedere.

22 Agosto 2013
Di ritorno dall’Appennino, stufi di autovelox e di Romea, abbiamo deciso una deviazione e siamo finiti a Jolanda di Savoja (FE), vicinissimo all’Abbazia di Pomposa. Abbiamo così potuto visitare l’allevamento di cani corsi I corsi di Savoja, gestito da Gilda e Francesco Conforti. Entusiasmante! Vi anticipiamo che stiamo pensando di portare alla Bottega dell’immagine il lavoro fatto bene di Gilda e Francesco ed i bellissimi cani corsi che allevano, in una “serata da cani” che si terrà l’ 11 ottobre 2013, in piena Barcolana.
Vi invitiamo a leggere in questo sito la pagina dedicata a questo evento (cliccate qui), dove troverete il link al sito dell’allevamento con dettagli più tecnici su mole e carattere del cane corso, e a farci sapere se siete interessati all’evento, magari mandandoci una mail (dalla pagina Contatti del nostro sito) o chiamandoci dal 2 settembre prossimo al 338.4890.438.

Luglio 2013
Davvero una bella collettiva quella da poco conclusa alla Bottega dell’immagine: tanti mini quadri di gran qualità, e un bel successo di pubblico. Bravi, bravi tutti!!!

lunedì 1 luglio
La Bottega dell’immagine Trieste è stata chiamata ad allestire e presentare il primo luglio alle ore 18.30 nelle storiche sale del Caffè Tommaseo di Trieste la mostra personale
In punta di piedi della pittrice muggesana Alessandra Pecman Bertok.
Le opere rimarranno esposte fino al 14 luglio 2013. Vi aspettiamo!

sabato 22 giugno
inaugurata la mostra personale “Dal giorno al giorno – storie di luce vissuta” di una fotografa giovane, sensibile e brava: Veronica Mauro espone alla Bottega dell’immagine Trieste trentasei fotografie in un percorso circolare che fonde “giorno reale” e “giorno notturno” attraverso scatti di paesaggio urbano ripresi a Torino, Roma, Londra e Trieste, ritrattistica, fotografia d’evento e immagine concettuale. Scrive la Mauro nel catalogo della mostra: “Grazie a chi vive la luce e la vive anche nel buio, a chi non teme il giudizio, a chi vive libero, come una farfalla diurna che si posa sul suo sole anche quando brilla la luna”. Ingresso libero fino a giovedì 4 luglio con il seguente orario: da martedì a sabato 10-12.30, 17-20; domenica 10-12.30. Bus 15 via Franca.
Vi aspettiamo in Via Santa Giustina 11/d (fra via Locchi e Via Franca – bus 15) alle 18.30 .

giugno 2013
Serata “Una scuola per Nico”, in cui Vincenzo di Franco ci racconterà di come sia riuscito a costruire una scuola ed a scavare un pozzo d’acqua potabile in un villaggio del Mozambico, con la collaborazione di una formidabile Onlus e della propria squadra del cuore. Ogni tanto una buona notizia!

18 maggio 2013
Tanta bella gente il 18 maggio scorso per l’inaugurazione della mostra personale Colori dall’Anima di Glenda Gobbo, curata da Luigi Marrocchi ed allestita con la preziosa collaborazione di Patrizia Bigarella, presentata con un’introduzione critica di Veronica Brovedani e con un commento di Gioia Stella Flebus, che potete leggere nella pagina dedicata alla mostra. Aperta al pubblico fino a sabato 1 giugno.

6 aprile 2013
Alle 18 tutti da noi che inauguriamo la collettiva di quattro giovani allievi del Gruppo Studio 25: Beatrice Tagliapietra, Vittoria Martinolli, Jacopo D’Errico e Davide D’Errico. Presentata dall’artista triestina Annamaria Vittes, che segue e dirige il gruppo, curata da Luigi Marrocchi ed allestita in collaborazione con l’artista Patrizia Bigarella, la mostra sarà visitabile fino al 20 aprile.

16 marzo 2013
Sabato 16 marzo 2013 la locomotiva della Bottega dell’immagine Trieste si rimette in moto con una ricca mostra collettiva: Vi aspettiamo alle ore 18 per l’inaugurazione.
A presto!

15 dicembre
Un sacco di bella gente sabato 15 dicembre alle 18 all’inaugurazione della mostra personale del pittore Luca Vergerio “Gaia, Iside, Astarte”. Curata da Luigi Marrocchi e magistralmente presentata dal giornalista pubblicista Paolo Maria Buonsante, la mostra sarà visitabile fino a venerdì 30 dicembre in via Santa Giustina 11/d (fra Via Locchi e Via Franca, bus 15 via Franca). Ingresso libero con il seguente orario: lunedì-sabato 10-12.30, 17-20;  domeniche, Vigilia e Santo Stefano 10-12.30; 25 dicembre chiuso.

Fino al 21 dicembre: Telethon 2012
Anche quest’anno al nostro Luigi Marrocchi è stato chiesto dalla Filiale di Trieste della Banca Nazionale del Lavoro di curare l’annuale mostra collettiva di pittura, che si allestisce in occasione delle giornate Telethon 2012 nel salone della Banca stessa in Piazza Ponterosso 1, vicino alla nuova passerella di Via Trento. Allestita com’è per le migliori mostre della Bottega dell’immagine insieme all’artista Patrizia Bigarella, la mostra è visitabile dall’11 al 21 dicembre 2012 in orario di apertura della Banca. In calce trovate l’elenco degli artisti. Nel salone della BNL sono esposte fino al 21 dicembre opere di Donatella Bartoli, Patrizia Bigarella, Fulvio Bonazza, Laura Bonifacio, Sergio Cecovini, Enea Chersicola, Cinzia Cimador, Giuliano Colaiocco, Manuela de Stefani, Gian Carlo Domeneghetti “Dom”, Giovanni Furlani, Sergio Gerzel, Livio Lopedote, Luigi Marrocchi, Marco Piazza, Patrizia Rispoli, Alessadra Rossi, Luisa Rustja, G. Sanvitale, Walter Starz, Editta Tagliarini e Barbara Tedesco (vorrete scusare eventuali refusi).

7 dicembre 2012
Sotto una potente nevicata beneaugurante venerdì 7 dicembre abbiamo inaugurato la sofisticata mostra personale del pittore Giovanni Furlani “Anima e Materia”. Curata da Luigi Marrocchi e presentata efficacemente da Caterina Ratzenbeck, la mostra sarà visitabile fino a venerdì 14 dicembre in via Santa Giustina 11/d (fra Via Locchi e Via Franca, bus 15 via Franca). Ingresso libero con il seguente orario: lunedì-sabato 10-12.30, 17-20;  domenica 10-12.30; sabato 8 dicembre regolarmente aperta. Complimenti e ringraziamenti a chi è intervenuto all’inaugurazione (molti da fuori Trieste!) e a chi in questi giorni metterà da parte i propri “no se pol” e sfiderà neve e bora per venire a vedere una (breve!) mostra che secondo noi merita la Vostra attenzione.

fino al 28 novembre
Prima personale del pittore Marco Piazza “Emozioni di colore”. Curata da Luigi Marrocchi e presentata dalla giornalista Donatella Tretjak, la mostra sarà visitabile alla Bottega dell’immagine Trieste fino a mercoledì 28 novembre in via Santa Giustina 11/d (fra Via Locchi e Via Franca, bus 15 via Franca). Ingresso libero con il seguente orario: lunedì-sabato 10-12.30, 17-20;  domenica 10-12.30

martedì 6 novembre
Martedì 6 novembre alle 18.30, mentre fuori infuriava un temporale a dir poco tropicale, nella nostra sede si è svolto un incontro pubblico con e su Donatella Bartoli: la giornalista Donatella Tretjak ed Alfonso Taccione la hanno intervistata prendendo spunto dai quadri della pittrice esposti in galleria e dalle pagine del libro della stessa Bartoli “Come fiamma a lungo covata – Racconto di una donna dai fornelli al sacro fuoco dell’Arte” (Luglio editore). Il pubblico ha seguito interessato e divertito, ed alla fine non sono mancati applausi e complimenti per tutti.

sabato 27 ottobre 2012
Alla Bottega dell’immagine Trieste l’inaugurazione della mostra “Dipingere è amare di nuovo”, personale della pittrice triestina Donatella Bartoli curata da Luigi Marrocchi e presentata a Donatella Tretjak, è stata un bel successo. La presentazione di quest’ultima è stata così avvincente da strappare l’applauso prima ancora della conclusione. Precisa nei concetti e ferma nel linguaggio, Donatella Tretjak, parlando quasi a braccio, ancora una volta ha saputo dipingere un quadro originale dove ha ritratto con vibrante realismo il carattere umano ed il messaggio pittorico dell’altra Donatella, Donatella Bartoli, la donna, l’insegnante, la pittrice e la scrittrice.  Fino all’11 novembre, vi aspettiamo!

Martedì 16 ottobre 2012
La Bottega dell’immagine Trieste invita tutti martedì 16 ottobre a festeggiare Cristina Acquafresca che inaugura la propria mostra personale di fotografie “Life’s spots“.
Dorotea Bottino, presidente dell’Associazione “Roiano per tutti”, introdurrà l’evento.
Ingresso libero fino al 25 ottobre con il seguente orario:
Lunedì -Sabato 10-12.30; 17-20; Domenica 10-12.30

Sabato 13 ottobre 2012
Un altro sorprendente successo di pubblico: Patchwork – dipingere con la stoffa, il patchwork non come fenomeno da bricolage, ma come antichissima tradizione fattasi arte. Un afflusso continuo di gente, anche al di fuori dell’orario canonico, continuamente! Un Marrocchi esausto ma entusiasta ringrazia tutti coloro che gli han dato ragione nel scegliere di portare nella propria galleria un soggetto così poco frequentato, ricercando l’arte nella qualità e nella bellezza dei tanti elaborati esposti. Anche l’affollata “Botéga verta” di venerdì sera è stato un vero e proprio evento, un happening a metà tra una dimostrazione dal vivo e una  lezione, nel solco di quella collettività femminile che sin dalle origini ha trasformato la necessità di rammendare e rattoppare le coperte di casa in una vera arte condivisa, il patchwork-quilt appunto. Per la Bottega dell’immagine è stata anche una grande soddisfazione vedere come il rione e la città reagiscano positivamente se provocati a far vedere quanto di bello e ben fatto sia capace ognuno di noi. Grazie a tutte, grazie a tutti.

Sabato 18 settembre 2012
“Dipingere con il legno”, l’originale mostra delle opere di Barbara Mulas e Matteo Cosma, è stata inaugurata sabato 15 settembre alla Bottega dell’immagine Trieste. Da subito il numeroso pubblico non ha risparmiato a noi ed agli autori complimenti ed apprezzamenti per le opere esposte, dichiarando apertamente la propria sorpresa e grande ammirazione per un evento così insolito ed inatteso, ma di grandissima qualità. Grazie di cuore a tutti per  aver festeggiato con noi Barbara e Matteo alla Bottega dell’immagine, grazie a tutti per i tanti apprezzamenti al nostro lavoro, e grazie infine per aver continuato a venire numerosi in tutti questi giorni.

21 agosto 2012 
NUR – LUCE Appunti afgani di Monika Bulaj
aperta al pubblico fino al 23 settembre al Salone degli Incanti di Trieste (l’ex Pescheria, in Riva Nazario Sauro 1, per chi non fosse di Trieste è il palazzo lato mare circa a metà delle Rive, con un campanile senza campane, che ospita anche l’Acquario), con il seguente orario: LU – VE 17-23; SA – DO 10-23. info www.triestecultura.it, verificate le manifestazioni collaterali programmate. Assolutamente da non perdere.
Non so quanti di voi, vedendo pubblicizzata per le vie di Trieste la mostra “NUR-LUCE Appunti afgani” abbia potuto cogliere il valore di questa mostra e l’importanza per tutti di andare a vederla. Perché, detto fra noi, dell’Afghanistan noi non sappiamo un bel niente, se non che noi, l’Italia degli Italiani, siamo lì con i nostri uomini in armi insieme a uomini in armi di altri rispettabili Paesi a cercare di riportare la pace in un Paese crocevia di ogni male. Ebbene, Monika Bulaj ha voluto verificare, guardare in faccia e ritrarre questo male, vivendolo insieme agli Afgani in Afghanistan, nella loro quotidianità.
Passando all’esterno dello splendido palazzo dell’Ex Pescheria centrale, dalle ampie vetrate si possono vedere alcune delle magnifiche foto esposte, e sono state proprio queste a convincermi ad entrare l’altra sera, senza nulla sapere, lo ammetto, di Monika Bulaj. L’ingresso alla mostra è da subito assai coinvolgente, una vera e propria immersione. Personalmente ho iniziato dalla gigantografia struggente, shockante direi, del giovane dilaniato da una mina sul suo letto d’ospedale, che si trova appena entrati a sinistra, ed ho proseguito lungo le pareti esterne del salone, per poter leggere tutti i commenti autografi della fotografa, commenti preziosissimi, che ti permettono di leggere cosa ci sia dietro a quei corpi offesi, dietro a quegli occhi allucinati, dietro a quei ruderi, in quei burqa gonfiati dal vento.
Monika Bulaj, con la sua tecnica fotografica penetrante, con il coraggio della propria curiosità e la forza della propria sensibilità riesce a spogliarci da ogni pregiudizio davanti a sguardi di bimbi che credevamo appartenessero alla miseria di un lontanissimo passato, di fronte alla tristezza allucinata di uomini e donne vittime e testimoni di continua violenza, incapaci di uscire dall’ignoranza prima ancora che dalla violenza che dall’ignoranza trae alimento. Ognuno di noi, di fronte a queste immagini, non può non pensare che forse questa mostra è il miglior manuale d’addestramento per chiunque debba o voglia fare qualcosa di buono per il popolo Afgano.

Sabato 14 luglio 2012
Vorremmo ringraziare i tantissimi che han voluto partecipare all’inaugurazione della ricca mostra collettiva di mini-quadri, che resterà aperta al pubblico fino a domenica 28 luglio.
Simpatica coincidenza: nel giorno della Presa della Bastiglia, abbiamo avuto l’onore di avere fra i nostri ospiti il prestigioso artista e pittore parigino Christian Hache, a Trieste per tenere un interessantissimo corso avanzato di nudo che si tiene ogni estate da qualche anno presso la Scuola del Vedere. Vi segnaliamo il suo sito internet: www.christian-hache-art.odexpo.com

Sabato 7 luglio 2012
Siamo finalmente riusciti ad andare a vedere l’interessante mostra sul Realismo Socialista Cecoslovacco, a Villa Manin ormai purtroppo solo fino all’8 luglio 2012. Agile e ben curata, la mostra è di una bellezza commovente, anche se, secondo me, taluni commenti, non riuscendo a staccarsi dalla volontà di declamazione del paradigma del Comunismo=”brutto e cattivo assoluto”, mancano di centrare un’analisi più obiettiva di alcune opere importanti. Molto bello il catalogo (€ 30,00), tutti i testi sono in tre lingue, italiano, inglese e ceco, il che fa sperare in altre possibili locations: non perdetela!

E’ una mostra dove la bellezza e la tipicità delle opere non danno spazio o forza a disprezzo o nostalgia per quell’epoca. In ogni opera si coglie lo spirito con cui Cechi e Slovacchi hanno supportato o sopportato l’evoluzione del proprio comunismo. Inizialmente si colgono l’orgoglio e l’entusiasmo autentico di un popolo, per il quale le proprie grandi fabbriche erano lì a testimoniare la ripresa della pace dopo la dominazione nazista, già prima ancora di diventare solo dal ’48 anche simbolo politico di una possibile nuova società. Si tocca successivamente con mano la profonda cicatrice dei fatti del 1968, l’ennesima manganellata della storia tormentata di questo popolo, che toglie luce e vigore a opere ormai ripetitive e scontate.
A noi Italiani, questa mostra lascia un bel po’ di amaro in bocca. Si colgono analogie fra l’evoluzione storica di fascismo italiano, sempre più tedesco, e quella del comunismo cecoslovacco, sempre più sovietico, e fra le nostre opere futuriste, che esaltavano il progresso di un popolo finalmente libero e unito verso il progresso, e le opere di questa mostra che, con toni pittoricamente meno esasperati, esaltavano la potenza industriale e la determinazione di un popolo che finalmente riprendeva di nuovo saldamente nelle proprie mani le redini del proprio destino. Ancor più amara la consapevolezza che Cechi e Slovacchi, nei duri giorni della repressione brezneviana che seguì gli esaltanti giorni della primavera di Praga, avevano guardato agli eurocomunisti italiani (e francesi) nella speranza di trovare una sponda solidale, che non ci fu. Si poteva creare in Europa un comunismo non sovietico? O si era tutti in un contesto storico ineluttabile, l’ennesimo incubo storico di quel popolo sfortunato?
Ci permettiamo di suggerire alcune letture che Vi potranno accompagnare ed aiutarVi a capire un contesto per noi davvero lontano:
– Gottland è un libro di Szczygiel Mariusz, polacco ma ben addentro alle cose cecoslovacche. Pubblicato da Nottetempo, ti fa sentire l’atmosfera pesante di quei tempi attraverso la narrazione di episodi di vita vissuta da “personaggi famosi”. Cercatelo!
– Hrabal opere scelte della collana i Meridiani della Mondadori, è una corposa antologia delle opere di Bogumil Hrabal, ordinate cronologicamente. Autentiche testimonianze di un mondo in  trasformazione, attraverso la convulsa storia della Cecoslovacchia.
– Io, esule indigesto. Sottotitolo Il PCI e la lezione del ’68 di Praga. Jiří Pelikan, già direttore della televisione cecoslovacca durante la primavera di Praga, ci racconta della sua fuga da Praga in Italia, e di come i comunisti e le istituzioni repubblicane non lo abbiano aiutato. Non perdete, se vi capita, La mia primavera di Praga, rappresentazione teatrale molto suggestiva di quei giorni, recitata dalla moglie stessa di Pelikan, l’ottima attrice Jitka Frantova.

Sabato 14 aprile 2012
Grazie a tutti coloro che Sabato 14 aprile hanno voluto partecipare alla presentazione  della nuova mostra di cinque pittori: Donatella Bartoli, Graziella de Comelli, Dorina Deste, Edoardo Pahor e Claudia Santoianni. Grazie a Patrizia Bigarella per la preziosa collaborazione nell’allestimento affatto semplice, e a Donatella Tretjak per la presentazione assolutamente perfetta.

Mercoledì 4 aprile 2012
Grazie ai tanti che ci hanno raggiunto in via Santa Giustina per la serata “Noi, sul cammino di Santiago”, in cui i due giornalisti Doatella Tretjak e Guido Barella ci hanno raccontato la loro forte esperienza sul Buen Camino de Santiago de Compostela. Grazie anche a chi è rimasto ad ascoltare in piedi per più di un’ora!

Venerdì 16 marzo 2012
Vogliamo ringraziare i tanti che son venuti a festeggiare i  45 anni di attività del nostro ‘Dom’ Gian Carlo Domeneghetti,  il critico Giancarlo Bonomo per la splendida presentazione, appassionata e coinvolgente allo stesso tempo, e Gian Carlo Domeneghetti stesso per aver voluto festeggiare questo “compleanno” con noi.

Mercoledì 14 marzo alle 18 c’è stata la fiaccolata dalla Stazione Centrale lungo le Rive di Trieste fino al Museo Ferroviario di Trieste Campo Marzio   in segno di solidarietà con gli appassionati e per la salvaguardia del museo all’interno della Stazione di Campo Marzio. (Museo di Campo Marzio: bus 8 e 9 fermata Riva Ottaviano Augusto o Via Giulio Cesare/Campo Marzio in direzione rispettivamente Valmaura o Largo Irneri;  Via di Campo Marzio in direzione rispettivamente Roiano o Piazzale Gioberti; bus 15 fermata capolinea di Campo Marzio). Un lungo treno di persone ha seguito la traccia dei binari della Ferrovia delle Rive (la Rivabahn), coinvolgendo i passanti e concludendo l’evento con la visita del Museo Ferroviario, aperto al pubblico dagli appassionati per l’occasione: un ottima occasione per rendere omaggio a vere opere d’arte, quali il modello capolavoro della Stazione di Campo Marzio così com’era all’epoca dell’apertura, opera dei Carollo padre e figlio, o il plastico del capolinea del tram 6 a Barcola dei super-modellisti Davide Raseni e Alessandro Rusin, che nel Settembre 2011 è stato recensito sulla rivista specializzata TuttoTreno Modellismo con un articolo di ben 12 facciate!

26 feb. 2012
Vogliamo ringraziare tutti i tantissimi che han voluto esserci sabato 25 all’affollatissima inaugurazione della mostra personale di Paolo Gherbassi, e per le belle cose che ci hanno detto sul nostro lavoro. Vogliamo ringraziare Donatella Tretjak per la puntuale ed efficace presentazione della mostra, tecnica e commovente allo stesso tempo. Vogliamo ringraziare l’artista Patrizia Bigarella per averci dedicato il suo tempo e la sua sensibilità ad allestire una mostra che incanta. Vogliamo infine ringraziare Il Piccolo per l’attenzione che ha voluto prestare alla Bottega dell’immagine ed alla mostra di Paolo Gherbassi.

Gennaio 2012
Finestre sulla realtà – Personale di Giovanni Furlani, presentata da Caterina Ratzenbeck, inaugura martedì 17 gennaio 2012 alle 17:30 presso la Sala degli Atti dell’Università di Trieste  (Edificio D, primo piano) in Piazzale Europa 1. Aperta fino al 31 maggio 2012

31 dic 2011 – 1 gen 2012
Ringraziamo tutti coloro che ci hanno visitato, tutti coloro che ci hanno aiutato e
tutti coloro che hanno creduto in noi,
collaborando in tutte le belle cose che abbiamo realizzato nel 2011,
e che ci hanno permesso di dare della Bottega dell’immagine Trieste
quella bella immagine di serietà, laboriosità, affidabilità e disponibilità
che ci permette di affrontare con entusiasmo ed ottimismo il 2012.
A tutti i nostri migliori auguri di un felice anno nuovo, Vi aspettiamo!

3 dic 2011
Ringraziamo tutti coloro che oggi, sabato 3 dicembre, alle 18 nella nostra sede di via Santa Giustina 11/d hanno partecipato alla vernice della mostra personale di Luisa Milano Rustja “Carso, dal figurativo all’astratto” presentata con una descrizione critica di Elisabetta Bacci. La mostra è a ingresso libero in Via Santa Giustina 11/d.

Dicembre 2011
La Bottega dell’immagine Trieste è stata chiamata a curare la mostra collettiva che
è rimasta esposta dal 15 al 23 dicembre nei locali della Banca Nazionale del Lavoro di Trieste in concomitanza con le giornate di Telethon.

Siamo a Vostra disposizione: contattateci anche se siete interessati ad approfondire le Vs conoscenze su un certo argomento, se volete organizzare una presentazione, una lezione o una conferenza nei locali della nostra associazione.